Banshee Dispatcher: CitizenCon 2016

Dopo il Gamescom di Colonia le aspettative per la manifestazione tutta made in CIG erano altissime, sopratutto dopo le parole di CR di qualche settimana prima: ” se siete rimasti impressionati stasera, immaginate cosa vedrete al CitizenCon!“.

Forse i citizens hanno immaginato troppo, ma sicuramente l’evento di Los Angeles ha creato un po’ di scompiglio. L’argomento principale è ruotato tutto intorno al single player Squadron 42, di cui era stata promessa, durante un’intervista a Gamernexus due settimane fa, un’ampia dimostrazione con un’intera missione giocabile. All’annuncio da parte del CEO di CIG, a sipario alzato, che non avrebbero mostrato nulla di Sq42 durante il CitCon bhè… dire che è sceso un velo d’ombra sull’evento è probabilmente solo un eufemismo.

SQUADRON 42

sq42-panel-citcon-2016

 

sq42-panel-citcon-2016-parte-2

 

I pannelli di SQ42 lasciano sicuramente intuire la grandezza del progetto, sostanzialmente ampliato con il passare degli anni: 28 Capitoli per 60+ missioni, una storia ricca  e complessa ( oltre 1255 pagine di dialoghi), ed un gameplay  immersivo, con nemici dotati di una IA ampliata che porterà l’esperienza di gioco allo step successivo. Inoltre il raggiungimento della v.2 della tecnologia procedurale ha largamente influito sullo sviluppo di Sq42, e CR ha riportato che attualmente il dogfigthing planetario è sotto la lente di ingrandimento da parte della CIG.

 

sq42-panel-citcon-2016-parte-3

 

Ma durante la presentazione Roberts tira una scudisciata a cui molti erano arrivati preparati: SQ42 è rimandato. A quando? Non si sa.

Semplicemente descrive come “on the road” le missioni di SQ42 che si trovano in questo momento nello stadio “grey box” o migliore. Insomma il gioco c’è, è completo e può essere giocato dall’inizio alla fine, ma non è pronto, non è rifinito. Come non è pronta la missione da mostrare agli spettatori: il meglio o niente (cit.) dice il CR, e se il prodotto non è perfetto non lo vogliono mostrare.

L’ambiziosa campagna single-player riportava, sia sull’ormai vetusto open cinematic “Bishop Senate Speech” del Citcon 2015, sia sul sito RSI, l’emblematica data 2016. Direi che è ora di aggiornare il sito.

Ok questa era la brutta notizia. Ma il CitCon qualcosa di positivo l’avrà portato…

 

La piattaforma SPECTRUM

spectrum-star-citizen

 

Tempo fa si parlò delle Org 2.0 e della gestione dei clan ingame e sul sito RSI.  Ed è in risposta a questo che Benoit Beausejour, sul palco del CitCon, ha mostrato lo Spectrum, perfetta rappresentazione di ciò che i devs vogliono: i giocatori e le loro Org al centro di tutto. L’obiettivo è quello di portare il concetto di comunicazione e di interazione (specialmente fuori dal gioco) su di un altro livello. Lo Spectrum è infatti una piattaforma con la quale, grazie ad un interfaccia pulita e leggera, si gestiranno le Org su SC: moderna gestione dei forum, chat vocale ( qualcuno ha detto Discord? ) dentro e fuori da SC  .Tutto questo in un’unica applicazione che funzionerà anche da launcher per il gioco.

All’alpha release della browser version, che dovrebbe avvenire nelle prossime settimane, verrà lanciato il supporto globale per SC e per le Org, comprensivo di forum, chat, notifiche, messaggistica privata e gestione degli amici.

Per gli update successivi sono previste migliorie per la personalizzazione delle Org e il tracciamento della presenza ingame. Mentre a distanza di 2-3 mesi vedremo l’integrazione con il launcher, il supporto per la chat vocale e per i devices mobili.

Insomma piatto ricco. Lo aspettiamo con ansia.

 

ALPHA 2.6: poche novità…

Nonostante aleggi ancora molto (troppo) mistero sulla release dell’alpha 2.6, nuove piccole novità sono state mostrate al CitCon. Sostanzialmente si tratta di piccole aggiunte che andranno ad incidere sulla qualità del gioco in Arena Commander e sul PU. Sono state inoltre citate due nuove locations per Star Marine – Station Damien ( fino a 4vs4) e Echo Eleven ( fino a 12vs12) – e due modalità di gioco – Deathmatch e Control.

A questo aggiungeteci nuove armature, armi e granate, ed una UI migliorata…

2-6-report-uno

2-6-report-arena-commander

2-6-star-marine-report

Non si tratta di nulla di sensazionale: modalità abbastanza classiche da fps e informazioni che erano già trapelate in passato. Resta comunque una versione dell’alpha molto attesa, sopratutto per poter osservare da vicino gli sviluppi da parte della CIG su una parte essenziale dell’universo di SC, che sicuramente si rispecchierà anche nella campagna single player. Nel frattempo sembra confermato che ancora NESSUNO abbia avuto accesso alla 2.6.

La ROADMAP: oltre la 3.0

3-0-pannello

Piccolo gioiello dello scorso Gamescom, l’alpha 3.0 è tornata per qualche momento regina del palco. Il primo abbozzo delle professioni, l’esplorazione del Sistema Stanton… la 3.0 sarà davvero un piatto ricco per i backers ( o per i loro figli, a seconda della data di rilascio), ma CR si è spinto oltre, mostrando i piani previsti per SC e le successive patch.

3-1-panel

La 3.1 è stata mostrata come il secondo vero pilastro per l’economia di SC, ovvero la patch che porterà il mining ed i relativi refining e processing. Queste sono sicuramente alcune delle features in game più attese, che doneranno profondità e spessore al gioco, aggiungendo sempre più varietà alle attività per i giocatori.

Anche il refueling, per quanto possa sembrare un feature secondaria, alimenterà l’interazione tra i citizens, creando un gameplay molto più vario.

3-2-panel

La 3.2. continuerà ad ampliare il gameplay  e vedrà l’arrivo del Salvage e del Repair, altre professioni molto attese. Ma sopratutto questa sarà una patch davvero considerevole per le navi: il completamente delle Costellations, delle Vanguards e l’arrivo a sorpresa della Terrapin, senza parlare della Aegis Reclaimer, un vero colosso da cargo, che dominerò il terreno del salvaging.

3-3-panel

L’ultimo pannello della 3.X, ovvero la 3.3, ha sicuramente una parola chiave: Farming. Sostanzialmente quindi tutte le patch della 3.X andranno finalmente a scolpire l’ambizioso progetto della CIG, ed il 2017 si preannuncia ricco di novità e di aggiunte per SC.

 4-0-panel

La slide della 4.0 parla da sola. Raggiunto questo punto la creatura di CR avrà già decretato il suo fallimento o il suo successo, sopratutto in relazione a quanto saranno risultate ottimali le patch di contenuti della 3.X.  Nuovi sistemi stellari, Science e Research, la release di navi per queste ultime professioni….

C’è chi parla di dicembre 2017, ma secondo me siamo comunque ben oltre il prossimo anno sicuramente. Ci sarà davvero molto da attendere: poco ma sicuro.

E vai con la demo: pianeti procedurali v.2

pannelo-pg-v2

La tecnologia procedurale, già ampiamente descritta da CR e colleghi durante le recenti interviste, è stata mostrata in tutto il suo splendore durante la presentazione al CitCon. Sicuramente impressionante sotto il punto di vista grafico, la demo ha lasciato l’amaro in bocca a molti spettatori: palesemente raffazzonata (forse mostrata al posto della missione di SQ42?), ha reso sicuramente l’idea del progresso tecnologico della CIG per la generazione procedurale dei pianeti e dei biomes, ma è risultata completamente sconnessa da ciò che i backers si aspettavano.

Al contrario della presentazione della 3.0 al Gamescom, la demo scriptata del CitCon ( in-engine, e che engine, ad oltre 100 FPS) sembra avere tutto: una Costellation che entra nell’atmosfera, lo sbarco su di un pianeta desertico con un panorama mozzafiato, la parte esplorativa con il  Rover, l’imboscata nel passo, la tempesta di sabbia in movimento che distrugge le coperture del Javelin distrutto ed usato come base dai nativi, il vermone gigante (Dune Dune Dune)… ma sembra più una tech demo (anche se sappiamo che non lo è), molto lontana da quello che ci aspettavamo.

Viene mostrato uno SC tecnologicamente e graficamente ad un livello impressionante, accompagnato da un comparto sonoro di altissima qualità ma….C’è un ma. La vera sfida di SC infatti è nella gestione del netcode ( la cui nuova versione dovrebbe essere in arrivo con la 3.0 secondo CR), problema che non viene minimamente affrontato durante questa presentazione. Ci sarebbe piaciuto vedere quello che ci hanno mostrato ma integrato nella gestione client-server e non una specie di livello single player del cryengine, anche se palese dimostrazione di un lavoro immenso di personalizzazione dell’editor da parte dei ragazzi della CIG.

Lavoro sicuramente svolto con gli attributi.

Siamo quindi rimasti soddisfatti dal CitCon? Come si sarà capito la risposta è Ni. Ci aspettavamo ben altro dopo lo spettacolare Gamescom di agosto, ma sicuramente la PG v.2 ci ha colpito e restiamo in trepidante attesa per la 2.6 e la 3.0.

Ovviamente, qual’ora l’abbiate perso, eccovi il video della demo e quello della presentazione completa: buona visione!

 

Author: Zeff

Guild Master dei Banshee su diversi MMORPG, Lord Thorbenov ha gettato le basi del clan assieme ad una manciata di altri "Veterans" partendo dai mitici Bright Shields di Warhammer Online. Spammer di professione, lurker per vocazione, scrive news sul portale BSE portando imbarazzo in tutta la community.

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.